La grande guida di tutti i migliori hoverboard per adulti e bambini disponibili sul mercato

 

Si chiamano scooter autobilancianti, ma molti li conoscono col nome di Hoverboard. Questi dispositivi elettrici ormai spopolano sul mercato e hanno conquistato gli utenti con la loro semplicità di utilizzo e la loro estetica grintosa.

Gli Hoverboard sono dispositivi altamente tecnologici su due ruote, composti da un giroscopio e sensori che permettono loro di percepire le variazioni di peso di chi li utilizza. Tramite queste possono essere direzionati senza volante. Sono facili da usare, intuitivi, ma anche sicuri e del tutto ecologici, poiché funzionano esclusivamente a corrente elettrica.

hoverboard la guida completa

In commercio ne esistono di tutti i tipi, basta solo scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, di seguito un elenco di tutti i modelli recensiti.

Elenco dei migliori hoverboard per adulti:

 

HOVERBOARD RUOTE PREZZO
Nilox Doc2 6,5″ Controlla il prezzo
Bebk Hoverboard 6,5″ Controlla il prezzo
Dragon Hoverboard 6,5″ Controlla il prezzo
Twodots Glyboard PRO 6,5″ Controlla il prezzo
Nilox Doc 6,5″ Controlla il prezzo
Itekk Carbon Fluo Plus 6,5″ Controlla il prezzo
COLORWAY E-Skateboard Smart 6,5″ Controlla il prezzo
2WD Hoverboard Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
Hiboy-TW01 Self Balance Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
EVERCROSS Scooter Diablo 6,5″ Controlla il prezzo
Mega Motion Self Balance Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
Aeroboard Bluetooth 6,5″ Controlla il prezzo
Huanhui Smart Self Balance 6,5″ Controlla il prezzo
SmartGyro X2 Self Balance Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
Razor Hovertrax 2.0 6,5″ Controlla il prezzo
Phaewo Hoverboard Wings X7 6,5″ Controlla il prezzo
VEVEpower Hoverboard 6,5″ Controlla il prezzo
WATSON Self Balance Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
i-Bike Balboard Plus 6,5″ Controlla il prezzo
CHIC 6.5” Skateboard Autobilanciato 6,5″ Controlla il prezzo
Itekk Neo 8″ Controlla il prezzo
Double Hunter Hoverboard 8,5″ Controlla il prezzo
Double Hunter Hoverboard Fuoristrada 8,5″ Controlla il prezzo
Challenger Basic Cool & Fun 8,5″ Controlla il prezzo
COLORWAY scooter 8,5″ Controlla il prezzo
Markboard Scooter Elettrico 10″ Controlla il prezzo
Windgoo Bluetooth 10″ Controlla il prezzo
United Trade Hoverboard 10″ Controlla il prezzo
Bebk Hoverboard 10″ Controlla il prezzo
Ninebot by Segway One S2 14″ Controlla il prezzo
Inmotion V8 ruota elettrica Unisex 16″ Controlla il prezzo

Elenco dei migliori hoverboard per bambini:

 

HOVERBOARD RUOTE PREZZO
Bebk Hoverboard 6,5″ Controlla il prezzo
GeekMe Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
Markboard Road 6,5″ Controlla il prezzo
M MEGAWHEELS Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
ACBK Hoverboard Scooter 6,5″ Controlla il prezzo
Windgoo Hoverboard 6,5″ Controlla il prezzo
CHIC Unisex Elettrico 8″ Controlla il prezzo

Dopo aver valutato con cura ogni specifica tecnica degli Hoverboard, la particolarità di questi prodotti è innegabile, così come il divertimento che riescono a donare a grandi e piccini.

L’utilizzo da parte dei bambini dev’essere però tenuto sotto controllo, proprio perché alcuni mezzi riescono a sostenere delle velocità elevate, a volte troppo per i guidatori più giovani.

Sia che a utilizzare gli Hoverboard siano i bambini, sia che l’uso sia dedicato agli adulti, è molto importante utilizzare apposite protezioni, come il casco e, in alcuni casi, protezioni per ginocchia e gomiti. Per i bambini più piccoli si consiglia inoltre la supervisione da parte di un adulto.

Ci sono poche leggi che limitano e controllano l’utilizzo degli Hoverboard in città e nelle zone abitate, o meglio, il codice penale sembra essere ancora confuso a proposito delle limitazioni relative a questi affascinanti mezzi di trasporto. Sono comunque regolamentati dal Codice della Strada, che stabilisce il divieto di guidarli su una normale strada e ne limita l’utilizzo alla propria proprietà privata.

Gli hoverboard

È scoppiata da tempo l’hoverboard-mania, soprattutto dopo l’introduzione del Bonus Mobilità che prevede agevolazioni importanti per chi decide di dotarsi di mezzi green ed ecologici come biciclette, monopattini e, appunto, hoverboard. Può essere considerato un successore del segway, ma non prevede un manubrio per direzionare il mezzo. A differenza di quanto si possa pensare, capire come guidare un hoverboard è piuttosto facile. Naturalmente serve un minimo di pratica per padroneggiare questo mezzo che, ai primi tentativi, può sembrare un cavallo selvaggio. Con un po’ di pazienza però “domare” l’hoverboard risulta piuttosto semplice. Scopriamo nei seguenti paragrafi tutto quello che c’è da sapere sull’hoverboard.

Cos’è l’hoverboard?

L’hoverboard per certi versi somiglia al vecchio skateboard, infatti per lunghi tratti ne imita anche la forma. Si tratta d una pedana lunga circa 60 cm, dotata di due ruote ai lati. La pedana è dotata di un rivestimento antiscivolo e di sensori che facilitano gli spostamenti, leggendo i movimenti delle persone e traducendoli in azioni. Il dispositivo si muove in base a determinati movimenti che possono riguardare lo spostamento del peso in avanti o all’indietro, oppure la pressione esercitata dai piedi sulla superficie.

La pedana è dotata di accessori finalizzati a guidare il dispositivo e monitorarlo. Un apposito indicatore ad esempio segnala il livello della batteria, fornendo utili indicazioni sul tempo di utilizzo rimasto. I modelli più evoluti sono dotati addirittura di allarme, sensori GPS, spegnimento automatico, collegamenti all’app ecc.

Come funziona l’hoverboard?

Per far partire l’hoverboard ed accelerare è sufficiente spostare leggermente il corpo in avanti. Per frenare o decelerare bisogna invece compiere il movimento opposto, cioè spostare il corpo all’indietro. Per curvare basta invece esercitare una leggera pressione sul piede in direzione della quale si intende fare la curva.

Prima di partire bisogna attendere la luce verde dopo l’accensione, permettendo alla pedana di stabilizzarsi perfettamente. Quando si scende bisogna sempre farlo andando indietro e solo quando l’hoverboard è del tutto fermo.

La batteria

Prima di procedere all’acquisto dell’hoverboard bisogna valutare una serie di parametri, a partire dalla batteria che deve garantire un’autonomia di circa 15-20 km. L’autonomia dipende da una serie di fattori come tipologia di strada percorsa, inclinazioni, discese e salite, peso della persona e velocità media. Il tempo di ricarica varia a seconda dei modelli e generalmente si attesta sulle 4 ore. Alcuni dispositivi particolarmente evoluti sono in grado di ricaricarsi in appena un’ora e mezza.

Oltre alle caratteristiche tecniche della batteria, è opportuno valutare con attenzione anche la marca. Batterie di pessima qualità, che sono state ritirate dal mercato, hanno provocato problemi di surriscaldamento e addirittura esplosioni.

Dimensioni delle ruote

Le dimensioni delle ruote si suddividono in 3 categorie:

  • ruote fino a 4,5 pollici per i modelli destinati ai bambini;
  • ruote da 6,5 o 7 pollici per i modelli standard adatti per la strada;
  • ruote fino a 8 o 10 pollici per i modelli di grandi dimensioni indicati per manti stradali accidentati e sconnessi.

Velocità

I modelli più performanti possono raggiungere una velocità massima di 25 km/h, che però dipende anche da altri fattori come il peso della persona e la tipologia di strada. La velocità naturalmente dipende dal motore, che può essere singolo o doppio, e dalla potenza che oscilla tra i 250 e gli 800 watt.

Peso

In tal caso bisogna considerare sia il peso del prodotto, sia il peso massimo che può tollerare. Il peso medio di un hoverboard si aggira sui 10-15 kg ed è un fattore da non sottovalutare soprattutto se il dispositivo deve essere portato a mano per un tragitto piuttosto lungo. Il peso sopportabile da un hoverboard è di circa 110 kg.

Materiali

Gli hoverboard ad un primo sguardo possono sembrare molto simili in termini di materiali, ma bisogna distinguere le pedane di plastica da quelle rinforzate in alluminio. Le prime si usurano molto più facilmente, mentre le seconde assicurano una maggiore durata.

In tale ottica va considerata anche la tolleranza agli urti. Alcuni modelli assorbono molto meglio gli urti rispetto ad altri e, di conseguenza, assicurano una maggiore sicurezza. Tali parametri sono comunque indicati nelle caratteristiche del mezzo.

Impermeabilità

Per garantire l’utilizzo in qualsiasi circostanza, alcuni modelli di ultima generazione sono stati progettati per poter camminare tranquillamente anche sotto la pioggia. Tuttavia buona parte dei modelli è dotata della certificazione IP 20, cioè grado 2 per la protezione ai corpi solidi e grado 0 per l’infiltrazione di acqua. In questi casi l’hoverboard non è protetto dall’acqua o da altri liquidi, quindi non va utilizzato sotto la pioggia altrimenti c’è il serio rischio che subisca gravi danni.

 Accessori

Gli hoverboard possono avere accessori ulteriori che ne migliorano la qualità, ma chiaramente determinano una notevole impennata dei prezzi. I modelli standard hanno un indicatore del livello della batteria e di una luce LED, che indica se il sistema è in auto-equilibrio oppure no. I modelli più evoluti offrono altri sistemi particolarmente avanzati come sensore GPS, altoparlanti per la musica, Bluetooth, telecomando, chiave di sicurezza e spegnimento automatico.

Come scegliere l’hoverboard migliore?

L’hoverboard va scelto in base alle caratteristiche fisiche dell’utilizzatore ed alla finalità d’uso.

Ci sono ad esempio gli hoverboard adatti per tutta la famiglia: dal bambino che vuole divertirsi con gli amici al papà che deve recarsi al lavoro. In tal caso è opportuno scegliere hoverboard di categoria media, con doppio motore ma di potenza limitata, dotato di luci a LED e con una buona tolleranza agli urti.

Ci sono poi gli hoverboard per bambini, caratterizzati da design molto briosi e colorati. Il modello ideale deve avere un singolo motore ed una buona batteria. Pur essendo destinati ai bambini non bisogna scegliere modelli troppo economici, che rischierebbero di essere poco affidabili. Le casse per la musica e le luci a LED sono accessori di tendenza che piacciono tanto ai più piccoli. Consigliabile anche la presenza del Bluetooth, che consente ai genitori di collegare lo smartphone all’hoverboard per controllare la velocità e gli spostamenti dei figli.

Per gli esperti, i professionisti o chi usa l’hoverboard per lavoro ci sono modelli decisamente più performanti, capaci di raggiungere velocità elevate, percorrere tranquillamente salite anche molto ripide e garantire una lunga autonomia. Sono consigliabili hoverboard con ruote da 8 o 10 pollici preferibilmente dentellate, così da poter affrontare ogni tipo di terreno senza problemi. Gli hoverboard per professionisti devono avere due motori per raggiungere velocità elevate ed una batteria di ottima qualità per coprire distanze anche molto lunghe.

La normativa

Infine è doveroso conoscere la normativa che regola gli hoverboard per evitare incidenti. Fino all’anno scorso il Codice della Strada non contemplava l’uso di hoverboard, perciò è stata introdotta una normativa “ad hoc” sulla micromobilità: il decreto Toninelli.

La circolazione di questi mezzi è consentita solo in ambito cittadino. La presenza di un segnalatore acustico e di luci anteriori e posteriori è obbligatoria per favorire la visibilità. Il motore elettrico può avere una potenza massima di 500 watt e, all’interno delle aree cittadine, non si possono superare i 6 km/h. I mezzi capaci di superare i 20 km/h devono avere un regolatore di velocità.

L’uso del casco non è obbligatorio, ma fortemente consigliato. È invece obbligatorio indossare un giubbotto catarifrangente o le bretelle retro-riflettenti nelle ore serali o comunque di buio. I veicoli senza il marchio CE non possono circolare ed è proibito il traino. Infine non sono ammessi altri passeggeri oltre al conducente.